IL PROGETTO

L'associazione Zampatesa nasce nel 1987. E' iscritta all'Albo delle Organizzazioni di Volontariato della Regione Liguria nel settore sanitario e svolge attività benefica senza scopo di lucro.
I soci sono oltre 3000.

Nella sola città di Genova sono presenti circa 200.000 gatti randagi, in continua crescita, un grave problema di randagismo felino, alla cui soluzione Zampatesa sta dando un utile contributo.

A fronte del lavoro svolto, delle capacità acquisite, dei rapporti consolidati con le associazioni presenti sul territorio italiano, forte della collaborazione con tutti gli Uffici Tutela Animali dei Comuni nazionali, Zampatesa intende convogliare le sue esperienze in un unico progetto a dimensione italiana ed europea.

Zampatesa è una realtà funzionante che può assumere il ruolo di "modello pilota". Un modello che sarà riprodotto, progressivamente, nelle varie entità già interessate all'iniziativa, con logica priorità per i grandi centri urbani.

 

Presupposto del progetto stesso è la collaborazione con le pubbliche assistenze per il recupero degli animali bisognosi di cure.

Questi, smistati nei vari centri Zampatesa, dopo la diagnosi del caso e i primi interventi di pronto soccorso, verranno ricoverati per le terapie necessarie. Una volta guariti si provvederà al loro reinserimente sul territorio.

 

All'interno del centro, inoltre, potranno trovare spazio anche altre forze associative e gli uffici comunali per la tutela degli animali. Il polo che si verrà a creare rappresenterà così il punto di riferimento, in ogni città, per tutti i problemi animalisti, fornendo non solo cure e assistenza agli animali, ma anche servizi di consulenza, prevenzione e vigilanza zoofila, nonché di educazione civile per i giovani.

Il progetto Zampatesa rappresenta indubbiamente una concreta novità, in grado di risolvere il problama dei Comuni, che secondo la legislazione vigente hanno il compito di fornire tali servizi.